Ristorante o trattoria: le differenze per una scelta non sempre facile

ristorante-trattoria

Avete deciso di andare a cena fuori o di passare qualche ora pranzando con amici, colleghi o parenti? Se non avete ancora scelto il locale adatto all’occasione, potreste domandarvi se sia meglio andare in un ristorante o in una trattoria: ma qual è la differenza tra queste due attività? Si tratta di una domanda per nulla semplice perché, se sino a poco tempo fa la distinzione era più netta, adesso le cose sono cambiate, lasciando spazio a molti dubbi.


Differenze teoriche

Ristorante e trattoria si differenziano per tutta una serie di aspetti, come atmosfera, menù e costi. Le trattorie, infatti, propongono spesso piatti più semplici, con porzioni abbondanti e gusti spesso regionali. Sicuramente più economiche, si distinguono anche per un’atmosfera più informale e quasi casalinga, un menù non troppo elaborato e vini locali o della casa, spesso serviti sfusi nelle classiche brocche. Tutta un’aria diversa dal ristorante, categoria che ingloba al suo interno le più varie attività, che si contraddistinguono tra di loro per altrettanto differenti prezzi e menù: da sempre descritto come un ambiente più formale, da frequentare in occasioni in cui si ricerca non solo eleganza, ma anche una migliore qualità e varietà, sta, pian piano, assumendo nuovi significati.

Ma è ancora così?

Le differenze tra queste due tipologie di locali sembrano, al giorno d’oggi, essersi ormai appiattite. Complici la voglia di cambiare, quella di riscoprire i sapori di una volta, più genuini e semplici, e, indubbiamente, le mode del momento, le trattorie sono in molti casi diventate dei veri e propri ristoranti in cui vengono sì serviti piatti locali e casalinghi, ma in cui l’atmosfera risulta essere solo in parte quella “autentica” di una volta. Anche i prezzi hanno risentito in alcuni casi di questa tendenza, si sono alzati e, addirittura, a volte sembrano essere maggiori rispetto a quelli dei ristoranti. Complici, forse, la diffusione di cucine internazionali, la scomparsa delle piccole realtà, la voglia di provare delle novità, i due termini sono oggigiorno considerati spesso come sinonimi, tanto che si trovano locali che adottano, per definirsi, la dicitura ristorante trattoria.

Come fare a scegliere?

Tutto questo, ovviamente, genera una confusione nelle persone che devono, così, informarsi ancor meglio prima di scegliere un locale: si tratta di una trattoria nel senso originale del termine o è stata studiata per attirare una clientela più raffinata? Qual è la cucina di quel determinato ristorante? Quali sono i prezzi? Per rispondere a tutte queste domande, e a molti altri dubbi in merito, fortunatamente al giorno d’oggi abbiamo utili strumenti che ci aiutano nella scelta tra ristorante e trattoria: oltre ai classici passaparola e recensioni scritte su libri e giornali da critici del settore, attraverso internet ogni utente può liberamente esprimere le proprie opinioni personali che, come tali vanno trattate.

Photo Credit

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *