Il vero tiramisù italiano

il-vero-tiramisu-italiano

Il tiramisù è uno dei dolci italiani più noti e amati non solo nel nostro Paese ma anche nel resto del mondo. Il successo alla base di questo dolce al cucchiaio credo stia tutta nell’aver mescolato in modo perfetto degli ingredienti semplicissimi, riuscendo a dosare il dolce del mascarpone con l’amaro del caffè e del cacao.

Il risultato è un’esperienza unica per il nostro palato, come sicuramente avrai avuto modo di sperimentare!

Ma sai quando e dove è nato?

Come è facile immaginare in tanti si contendono la paternità di questa delizia e molte sono le storie nate intorno all’origine del tiramisù.

Una tradizione lo vorrebbe nato a Siena nel XVII secolo, creato per celebrare la visita del duca Cosimo III dei Medici.

Un’altra racconta che sia stato creato a Torino nella seconda metà dell’Ottocento appositamente per sostenere il Conte di Cavour, impegnato nella difficile costituzione del Regno d’Italia.

Seppur pittoresche queste versioni appaiono piuttosto improbabili. Immagina le difficoltà affrontate per preparare un dolce a base di mascarpone e uova crude in epoche in cui non esistevano frigoriferi, trasporti rapidi e controlli igienici come quelli che abbiamo oggi. Se anche ai giorni nostri è necessario essere certi dell’assoluta freschezza di questi ingredienti, figuriamoci secoli fa… il pericolo salmonella era altissimo!

Oltretutto, a ben vedere, nei più famosi libri di cucina italiani, questa ricetta non compare prima degli anni Settanta, sembra quindi ormai certo che sia abbastanza recente. Ma allora chi è stato il genio che ha inventato il tiramisù? Secondo la rivista Vin Veneto del 1981, è stato lo chef pasticcere Loly Linguanotto a proporlo per la prima volta, alla fine degli anni Sessanta, nel ristorante trevigiano Alle Beccherie.

L’intuizione di questo cuoco è stata quella di rivisitare la ricetta del tradizionale sbàtudìn, una sorta di ricostituente popolare molto diffuso nella zona di Treviso, unendo a uovo e zucchero il mascarpone e il caffè.

Da lì il tiramisù si è diffuso in tutto lo stivale e nel corso degli anni tantissime sono state le variazioni alla ricetta originale: ai frutti di bosco, con la birra al posto del caffè, o sostituendo il mascarpone con del formaggio light. Ma la ricetta originale rimane per me imbattibile!

E a questo punto, se tutto questo parlarne ti ha fatto venire l’acquolina in bocca, vediamo velocemente cosa prevede la ricetta originale del tiramisù o, per meglio dire, tirame-sù.

Ingredienti per 4/ 5 persone:

  • 6 tuorli d’uovo freschissimi (nella ricetta originale non sono previsti gli albumi);
  • 500 grammi di zucchero semolato;
  • 500 grammi di mascarpone;
  • 5 tazzine circa di caffè amaro;
  • Savoiardi circa una trentina;
  • Cacao amaro q. b. per completare.

Versa in un recipiente i tuorli d’uovo e, mentre cominci a montarli, unisci piano piano lo zucchero semolato. Continua a girare questi due ingredienti finché otterrai una spuma gonfia e soffice.

Ora puoi unire il mascarpone.

Continua a mescolare fino a quando vedrai che il tuo composto si è trasformato in una crema densa.

Prendi i Savoiardi e immergili uno ad uno nel caffè che avrai precedentemente preparato e fatto raffreddare.

Disponi in un recipiente i biscotti così inzuppati fino a creare un primo strato e ricoprilo con la crema di mascarpone e uova. Ripeti queste due semplici operazioni fino all’esaurimento degli ingredienti.

Lascia riposare in frigo il tiramisù per almeno due ore.

Prima di servirlo spolvera con il cacao amaro.

Fonte bollitoreelettrico.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *