Prodotti artigianali liguri

artigianato

Quando si pensa ai prodotti artigianali in Italia si associano molto spesso i cibi alle varie regioni: ed è così che, parlando di Puglia, non si possono non citare la burrata, i pasticciotti e le orecchiette, o in Piemonte si vorrebbe parlare di gianduiotti e di bicerin. Ma la Liguria non è solo pesto: tanti sono anche i prodotti dell’artigianato, come l’ardesia, le ceramiche o i tessuti.

Ardesia

L’ardesia è una pietra che si estrae storicamente dalle cave della Valle Fontanabuona e, in particolar modo, a Lavagna. Chiamata proprio per questo anche pietra di Lavagna, è di colore scuro, quasi nero, e viene utilizzata per i più vari scopi: non solo per dare vita alle classiche lavagne delle scuole, ma anche negli edifici oppure per realizzare splendidi oggetti.

Continua a leggere

Bicerin

bicerin

È una bevanda tipica piemontese che, ormai da anni, è presente nei registri dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali italiani da parte del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali: si tratta, ovviamente, del bicerin, una squisitezza tutta da gustare nei tanti bar storici di Torino.

La storia

Ancor oggi non sappiamo quando è nato il bicerin, ma la bevanda è storicamente associata alla città di Torino, ai suoi lussuosi caffè dove si riunivano intellettuali e personaggi storici della zona, come Cavour, o anche solo di passaggio, come lo scrittore Alexandre Dumas. All’epoca venivano serviti non solo il bicerin completo, con “un po’ di tutto” come veniva detto allora, ma anche gli ingredienti separati, ad esempio solo cioccolata e caffè.

Continua a leggere

La burrata

burrata

La burrata è una squisitezza tutta italiana, tipica della Puglia, per la precisione di Andria e della regione della Murgia: si tratta di un formaggio fresco a pasta filata che non richiede alcuna stagionatura e che viene prodotto partendo dal latte vaccino.

Il formaggio

Questo formaggio, che può essere di un diametro di circa 7 o 10 centimetri (burratina monoporzione) oppure arrivare ai 20 centimetri (se si parla, invece, di una burrata vera e propria), ha una doppia consistenza. L’esterno, infatti, è realizzato in pasta filata, che viene stesa andando a formare un foglio spesso circa un centimetro e che poi viene richiuso proprio come un sacchetto dentro al quale andrà posizionato il cuore morbido, la deliziosa stracciatella.

Continua a leggere